BUG HOTEL E API SOLITARIE

I Bug Hotel sono rifugi artificiali costruiti dall'uomo che simulano i luoghi di nidificazione e svernamento delle api e degli altri insetti impollinatori. Forbicette, farfalle, coccinelle, oltre alle api solitarie vi possono trovare protezione: alcuni ospiti lo utilizzeranno per ripararsi durante la stagione fredda, altri lo utilizzeranno per la riproduzione mettendo al riparo le uova della successiva generazione. Ogni specie richiede caratteristiche diverse di costruzione e di scelta di materiali da utilizzare per la realizzazione del bug hotel.  Noi ci concentreremo sui Bee Hotel, cioè quelli destinati specificatamente alle api solitarie.

Al contrario di quanto si immagina, non esistono solo api mellifere che abitano in colonie: esistono moltissime specie di api che vengono classificate come "solitarie" perché non vivono in gruppi organizzati e non costuiscono alveari. Solo in Italia ce ne sono 960 specie! La più grande ape solitaria (o selvatica) è lunga 3cm e la più piccola solo 4mm.

Per nidificare preferiscono steli cavi e buchi nel legno. Anche se non producono miele, la loro opera è ugualmente preziosa: l'impollinazione. Infatti le api solitarie hanno sull'addome molta più peluria delle api mellifere, per raccogliere ancora più polline. Sono docili e pacifiche e difficilmente pungono, anche in condizione di pericolo.

COSTRUIAMO UN BEE HOTEL

Realizzare un bee hotel è facile ed è un'attività piacevole e istruttiva da fare anche con i bambini. Dobbiamo innanzi tutto tener conto che le abitazioni destinate alle api solitarie devono essere costituite da corridoi cavi a fondo cieco dal diametro generalmente compreso tra i 2 ed i 12mm e di lunghezza variabile dai 12 ai 20cm. Si utilizzano allo scopo canne di bambù, canne comuni (Arundo donax) o steli di graminacee tagliati sotto un nodo, o si forano appositamente tronchi o assi di legno, utilizzando punte di trapano di vario diametro.

bug-hotel-fai-da-te.png

Materiale necessario:

  • un vaso di terracotta o di vetro alto almeno 12cm

  • canne di bambù cave all'interno, tagliate a una lunghezza di 12cm

  • cotone organico, argilla o cera

  • corda

Procedimento:

  1. Inserire un tappo per ogni canna utilizzando il cotone, l'argilla o la cera, per sigillare bene una estremità.

  2. Legare tra loro le canne con una corda o uno spago

  3. Inserire le canne all'interno del vaso

  4. Con la corda realizzare due anelli per sospendere il vaso.

Le canne così preparate possono essere posizionate anche all'interno di vecchie cassette della frutta: basta che il tetto venga isolato dagli agenti atmosferici con del materiale coibentante.​

Oppure possono essere posizionate all'interno dei fori di un mattone forato da costruzione.

In alternativa si possono realizzare dei fori in una sezione di tronco. Il foro deve essere leggermente più lungo di 12cm.

In questo caso:

  1. Prendete un pezzo di legno duro (per esempio un tronco di betulla, faggio o frassino)

  2. Col trapano praticate alcuni fori profondi 12cm sul lato dove il tronco è stato tagliato, utilizzando punte di dimensioni diverse, dai 2 ai 9 mm.

  3. Levigate poi i fori, così che i piccoli animali non possano ferirsi.

Desideri realizzare un bee hotel con una struttura in legno? Guarda le istruzioni in questo video: